Sugli incidenti occorsi su Facebook

Questo stillicidio di vandalizzare i thread avrà fine o no?

3 Mi Piace

Io sospetto che questo sia già avvenuto e ci sia molto poco da fare a riguardo.


per quanto riguarda i tre aspetti che vuoi distinguere, chi equivoca per malafede non merita risposta; il significato politico è chiaro, e il terzo punto pure.

1 Mi Piace

@Cal, @macfranc: temo vi siate persi due thread molto importanti, ieri sera.

@exedre ha scritto quanto ha scritto proprio per produrre gli effetti che ha ottenuto.
Considera quel post su Facebook un grande successo politico (cito a memoria, perché i thread sono stati nascosti da @storno a tutela di @exedre) il cui scopo era causare ciò che @macfranc chiama “isteria collettiva”.

Per quanto ho letto ieri sera, non posso che dedurre che la malafede non era in chi ha letto il post, ma in chi l’ha scritto.

Dal punto di vista comunicativo, credo che questa sia una strategia perdente.

Credo invece che la vera posizione del Partito Pirata debba emergere dalla voce dei suoi dirigenti, che hanno il coraggio di metterci la faccia pur di rimediare al danno fatto a tutto il partito da uno dei suoi membri.

Come ho scritto altrove:

Non sono d’accordo perché verranno quelli che scriveranno cose in conflitto con il PP. Quelli che vorrebbero che il PP fosse a favore di X mentre l’AP ha deciso !X, per esempio.

Non è solo tecnico. È stata consciamente promossa una visione politica individuale alle spese del partito, accettando l’effetto che il pubblico si sarebbe adeguatamente riassestato, eliminando i supporter di sinistra, accogliendone alcuni di destra. A mio avviso si tratta di danno al partito ai sensi dello statuto.

Piano fallito in modo assai tragico, dato che il rifiuto da parte del pubblico può dare l’apparenza che rifiutino anche il resto del testo. Cioè chi legge comunicato e le reazioni potrebbe capire doppiamente male.

Esatto. Chi vuole fare scissionismo abbia la decenza di andare, non di fare politiche alienanti.

L’isteria ha perso il controllo del partito.

Veramente il controllo di fatto del partito ce lo hanno tre persone delle quali tu ne sei una, mentre agli altri non resta che l’isteria e la frustrazione. Proprio tu ti metti qui a dire che il PP sarebbe fuori controllo?

Ecco. È stato un atto documentato di malafede.

1 Mi Piace

E in quanto Pirati, attraverso il GdL Comunicazione Pirata, avranno diritto di farlo a titolo Personale

Sarebbe così se si fosse alzata la posta con un posizionamento prettamente pirata, ma non era così. Ad un post sufficientemente salvato dalla citazione del CEEP sono seguiti due post che contenevano posizionamenti politici incoerenti col pensiero pirata e non condivisi.

Non avremo mai un partito sano ed onesto se queste cose avvengono e non vengono sanzionate. È sociologicamente impossibile. Vuoi vivere in una bolla fantastica? Vuoi sognare? Va bene, ma non si tratta di un partito allora.

In un partito ci servono garanzie che chi fa abuso politico, come nel caso di promuovere le sue opinioni alle spese del partito, venga rimosso dalla posizione di potere che deteneva. Se questo non avviene, è un invito a tutti di fare come gli pare e di usare tutti i tipi di abusi immaginabili per dominare il partito. In pratica il modo di pensare buonista che vorrebbe ignorare le legalità delle cose porta SEMPRE allo sfascio tutti i progetti politici di sinistra (come senza dubbio lo era il PP-IT alla sua nascita).

1 Mi Piace

Ragazzi nella richiesta di Comunicazione Pirata effettuata da @storno, questi interventi sono per la stragrande maggioranza del proprio contenuto Off-Topic.

Se lo ritenete, vi invito a riproporre le parti relative al suo intervento nel apposito thread.

Per dibattere di quanto avvenuto su Facebook, la categoria Temi politici è certamente più appropriata.